• Maggie

Amore universale

Aggiornato il: 24 apr 2019


Per molte persone il giorno di San Valentino è una gioia: perché si festeggia un onomastico, perché si passa un po’ di tempo col proprio partner, perché si ricevono regali e così via. Ci sono però anche molte persone che questa ricorrenza la vivono male: perché magari non sopportano di vedere tante coppie felici, perché l’assenza di un partner gli fa male, perché affermano si tratti solo di una festa commerciale, o perché preferiscono tenersi lontani dalle relazioni.

Personalmente, io sono sempre stata nel mezzo. Non ho mai guardato con interesse a San Valentino. L’ho sempre visto come l’onomastico di mia sorella – importante solo per questo – e null’altro. Non mi sono mai sentita minimamente toccata dalla presenza di coppiette, anzi mi ha sempre fatto piacere osservare tante persone che si amano, in qualsiasi modo esse lo facciano. Sono convinta anche io che sia una festa commerciale, perlomeno ai giorni nostri. Sono però anche persuasa che San Valentino sia una bella occasione che ci viene data per dedicare un po’ di tempo a chi amiamo. Non mi sto riferendo unicamente ai partner, ma anche ai famigliari, ai fratelli, alle sorelle e ai nostri amici più cari che ogni giorno ci spronano a fare di meglio, a renderli fieri di noi, a sorridere e a non buttarsi mai giù. Le persone, insomma, che ormai fanno parte del nostro cuore.

Non è forse questo il significato di innamorarsi? Io sono convinta che l’amore si mostri a noi in milioni di sfaccettature diverse, per me usare questa parola unicamente rivolta al proprio partner è sempre stato limitante. Non ho mai avuto problemi a dire ad una mia amica, o amico – oltre che al normale “ti voglio bene” – un “ti amo”, perché per me il significato di queste parole non è universale, ma stratificato. Ci avete mai fatto caso che nella nostra lingua tendiamo a differenziare l’amore che proviamo per un partner da quello che proviamo per un famigliare, o un amico? In altre lingue invece non è così, questa distinzione non esiste.

Quello che sto cercando di dirvi con questo articolo è di provare a uscire dalla vostra vecchia concezione d’amore, di osservare la parola “innamorato” da un altro punto di vista. In questo modo la “festa degli innamorati” non sarebbe più vista come la festa dei “fidanzatini”, ma come una festa dell’amore universale. Non mi è mai piaciuto vedere persone – anche miei conoscenti – che quando, casualmente, si tira fuori l’argomento San Valentino, si demoralizzano, o addirittura si alterano. Mi è sempre sembrato un modo errato di approcciarsi a questa ricorrenza.

Per farvi un regalino, ho creato un printable di grafiche che possano in qualche modo trasmettere un senso di amore universale, in un modo simpatico e puccioso, nel mio stile insomma. Spero che possano tirarvi su di morale, strapparvi un sorriso e che possano piacere a chiunque voi abbiate intenzione di regalarle: il vostro partner, i vostri genitori, fratelli e sorelle, amici, eccetera.

Io vi auguro di trascorrere un San Valentino sereno, di godervi per davvero questa giornata e di rendere felici tutte le persone che vi amano e lo fanno con sincerità.

Le grafiche saranno disponibili anche sul mio store di Society6, in stampe di vario formato!


#printable #sanvalentino2019 #amore #love #grafica #graficavettoriale #presents #regali #mmpprintable

30 visualizzazioni
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube

ADMIN

Margherita A. Terrasi

EMAIL

missmaggiepaper@gmail.com

Autrice e grafica, Milano

spaccio_mmp.png
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now