top of page
  • Immagine del redattoreMaggie

"Nyaton e la chiave del tempo", di Riccardo Canzanella - Recensione

Aggiornamento: 10 ott 2023


Si narra che prima della nascita della terra e dell'essere umano, il regno dei cieli fosse in principio popolato solo da Angeli e Anime. Ogni Anima poteva raggiungere vari livelli di energia e forza, ma solo poche di loro potevano ambire a un potere più elevato. Neanche gli Angeli, nella loro forza e maestosità, riuscirono a spingersi così oltre.

Nyaton e la chiave del tempo è una produzione di Riccardo Canzanella. Racconto appartenente al genere urban fantasy, narra la storia avventurosa di Carter, studente che a causa di alcuni tristi avvenimenti vive un viaggio incredibile. Durante questo viaggio il narratore darà spazio a un’ampia serie di personaggi, tra i quali spiccano in particolare degli angeli e dei demoni.


Ammetto che questo libro mi ha messa a dura prova perché, sebbene ci siano delle idee interessanti, la stesura non mi ha convinta del tutto. Non si tratta unicamente dei molti refusi, che possono dare fastidio in fase di lettura, ma il vero problema è il ritmo altalenante del racconto.


L’inizio del libro è scandito da un ritmo andante, cattura l’interesse del lettore, i refusi poi sono pochi, dà quasi l’idea di essere la parte più curata.

Quando si comincia a entrare nel vivo della storia, invece, il ritmo rallenta: ci sono diversi avvenimenti di fila (durante i combattimenti in particolare diventa complicato leggere), i personaggi non hanno molto tempo per acquisire un’immagine vivida nella testa del lettore, i punti di vista si moltiplicano continuamente per ogni personaggio considerato necessario al racconto, la struttura dei paragrafi a volte è confusionaria (mi è successo di inciampare in un flashback o in un altro punto di vista senza accorgermene) e sono eccessivamente compatti (gli “a capo” sono rari).

Di conseguenza, se all’inizio del libro avevamo avuto un’immagine abbastanza chiara del protagonista e le descrizioni apparivano buone, quando ha inizio la storia effettiva tutto perde pian piano consistenza, quasi come se stessimo entrando in un sogno.

Purtroppo, nonostante io sia molto affascinata dal mondo onirico, temo che questo tipo di struttura possa stare bene solo in un breve romanzo sperimentale e non in un racconto che si prospetta come il primo capitolo di una saga.

Non ho avuto pochi problemi a continuare la lettura. Purtroppo, mi sono trovata a procrastinare, proprio perché la lettura mi risultava difficile.


Parlando del titolo del libro, la prima volta che sentiamo nominare la “chiave del tempo” a tutti gli effetti sarà nelle ultime pagine. Ho il sospetto che l’autore volesse dare più spazio al viaggio nel tempo nel secondo libro, lasciando un buco importante all’interno di questo volume. Buco che ha provato senza dubbio a colmare con l’avventura vissuta da Carter in questo limbo tra Paradiso e Inferno, creando personaggi all’occorrenza, anche se pochi dei quali davvero interessanti.

La lontananza di quello che dovrebbe essere l'argomento effettivo nuoce un po' all'idea che il lettore si fa del libro. In pratica, prometti di parlare di qualcosa che, in realtà, non compare fino alla fine. Rinviando il lettore al secondo libro per saperne di più. In questo modo il lettore potrebbe sentirsi tradito.


L’atmosfera che ho avuto l’impressione di respirare per la maggior parte del libro è stata quella di un epic fantasy, perciò ammetto che il risvolto più “low” verso la fine mi ha colpita positivamente. Mi è piaciuta l’idea dell’autore di far scoprire alla fine al lettore in quale situazione il demone Af fosse entrato nel corpo del protagonista. Ho apprezzato anche la caratterizzazione di Sirr, figlio di Lucifero, e mi è piaciuto il tentativo ultimo di umanizzare gli esseri sovrannaturali, anche se penso sia avvenuto un po’ tardi.


Una cosa che mi ha fatta stare male è il fatto di non essere riuscita ad affezionarmi ai personaggi. Non so bene se il problema dipendesse dalla struttura frenetica del libro, o se fosse dovuto allo scarso spazio che viene dato alla loro caratterizzazione.

Ci sono interi periodi in cui il protagonista viene letteralmente spinto dagli altri personaggi, o comunque non agisce direttamente, non ha pensieri o riflessioni sul suo viaggio o su quello che desidera ottenere (ad esempio tornare a casa). Non c'è mai un momento, se non all'inizio, in cui il protagonista appaia davvero spaventato dalla sua situazione. Questa cosa non permette al lettore di immedesimarsi in lui, essendo rimasto come l'unico personaggio umano della storia, ad un certo punto.

Quando mi rialzai mi girai più volte intorno, cercando di capire dove mi trovassi. Ero in un luogo sconosciuto ma non avevo paura ed ero a mio agio. La nebbia creava un'atmosfera da brividi, ma prendendo coraggio, decisi di seguire il mio istinto.

Infine, ho avuto la sensazione che questo libro fosse molto sentito dal suo autore, quasi religiosamente. Mi ha dato la sensazione di essere un libro terapeutico: uno di quei libri che scrivi in un momento difficile per tirarti un po’ su e che esprime appieno le sensazioni che stai provando in quel momento. Perciò un libro molto spontaneo e poco orchestrato.

In conclusione, Nyaton e la chiave del tempo è un libro con idee interessanti, purtroppo esposte male. La narrazione è molto frenetica e spesso confusionaria. Lo spazio che viene dato ai personaggi è frammentario e personalmente, come lettrice, ho avuto difficoltà ad affezionarmi ai personaggi. Alla fine del libro ho quasi avuto il dubbio che Carter fosse il reale protagonista (magari era nell’intenzione dell’autore sin dall’inizio, ma io come lettrice ovviamente non posso saperlo). Dà l’idea di un libro spontaneo e molto sentito dall’autore, forse anche da questo potrebbe dipendere la difficoltà nel delineare bene i personaggi: li aveva chiari nella sua mente, ma ha faticato a trasporli su carta.

Mi piacerebbe avere modo di intervistare Riccardo per conoscere meglio i retroscena del suo libro e chiarirmi le idee. Spesso quando non comprendo un libro mi rendo conto che la cosa migliore è conoscere (e permettervi di conoscere) l’autore. Una persona giovane e con ancora tanto tempo davanti per rifarsi e correggere il tiro.

Davvero in ultimo, ho intenzione di parlare di un argomento che non concerne il testo in sé, ma il prodotto e la sua pubblicazione.

Questo libro è stato pubblicato in self-publishing con Passione Scrittore, una piattaforma che mi suona nuova, ammetto. Sono andata a curiosare e ho scoperto che è un sito che si fregia della collaborazione con Mondadori Store per la promozione. Sherlock Maggie ha indagato e tristemente ha scoperto che per la semplice pubblicazione sul sito vanno pagati quasi 50 euro.

Mi dispiace, ma non esiste al mondo che un autore debba pagare per pubblicarsi da solo. Il self-publishing dev'essere sempre gratuito, a mio parere, perché siamo nell’epoca di Internet, in cui l’intero mondo è interconnesso e possiamo tutti crearci il nostro spazio online. Esistono davvero un numero incredibile di piattaforme di auto-pubblicazione (di cui vi ho già trattato nel mio vecchio post sul self-publishing), ognuna con le sue regole, ma la maggior parte delle quali con pubblicazione gratuita, al massimo con l’aggiunta di servizi a pagamento a discrezione dell’autore (quali correzione di bozze, editing, grafica, ecc.), ma che giustamente non sono obbligatori.

 

​Trama del libro


​Carter, un ragazzo emarginato dalla società, dopo diversi anni si sveglia dal coma. Il suo viaggio nell'aldilà ha inizio, quando scoprirà che in lui, risiede lo spirito di un potentissimo demone. Fuggirà insieme a un soldato dell'esercito Angelico, che farà di tutto, per impedire che il suo potere cada nelle mani del Diavolo. Sulle loro tracce ci saranno terribili creature, e forze oscure senza scrupoli a dargli la caccia. I sette Arcangeli guidati da Gabriele, oltre ad assicurare la pace tra tutti i regni, dovranno difendere la chiave del tempo da nuove minacce.


 
 

Ho trovato questa bella intervista all'autore, nel caso foste curiosi di approfondire.

 

Nel caso apprezzaste i miei contenuti potete offrirmi





29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page