top of page
  • Immagine del redattoreMaggie

Scopriamo i sottogeneri della narrativa fantastica

Aggiornamento: 25 giu 2022



Ti sei mai chiesto a quale sottogenere del Fantasy appartiene il tuo libro?

Scopriamo insieme i sottogeneri più famosi – e anche alcuni meno conosciuti – della narrativa fantastica.

Sarà successo anche a te di scrivere un racconto fantasy, andarne fiero, conoscerne ogni sfumatura, ma quando ti viene posta la domanda “A quale sottogenere appartiene?” di andare in "pallone”, non sapendo che rispondere.

Questo avviene perché la letteratura fantastica è estremamente ramificata. Esistono talmente tante possibili variazioni nel tema – tra il Fantasy, la Fantascienza, il Gotico e l’Orrore – che raccapezzarsi diventa difficile. Il racconto potrebbe appartenere a un unico sottogenere, o anche a più sottogeneri diversi, rendendo la scelta dell’autore, al momento della classificazione, molto difficile.


Anche Amazon KDP, nell’editor d’impostazione, richiede la selezione di al massimo due sottogeneri per libro. Vi consiglierei di sceglierne due che appartengano alla stessa famiglia – ad esempio, se alla prima optate per “urban fantasy”, come seconda scelta selezionate un altro sottogenere del fantasy. Vi sarà più facile individuare il vostro pubblico, ovvero i lettori di quel determinato genere.


In questo post ho deciso di elencare, nello specifico, i sottogeneri del Fantasy. Nel caso ne conosceste qualcuno che non ho inserito qui non esitate a scriverlo in un commento e provvederò ad aggiungerlo.


COS'È IL FANTASY

Letteralmente “fantasia”, il Fantasy è un genere caratterizzato da fenomeni magici e soprannaturali. In questo genere è comune trovare creature legate al folclore, ai miti e alle leggende, oppure create dall’autore stesso. Possono essere ambientati sia in una versione della Terra nella quale la magia esiste, sia in un mondo immaginario creato da zero.

Si differenzia dalla Fantascienza per il fatto che, se nel Fantasy è tutto frutto di leggi naturali e discipline fittizie, essa presenta gli eventi immaginari come le probabili conseguenze di una scienza esatta o molle, permettendo speculazioni e ipotesi tecnologico-scientifiche. È tuttavia possibile mescolare i due generi nel sottogenere del Science Fantasy.

Troviamo una distinzione simile tra Fantasy e Orrore, ove la narrativa si basa su elementi del sovrannaturale che vengono presentati come macabre violazioni delle leggi naturali, quando il Fantasy invece li vede come parte di un ordine naturale delle cose, separato da quello reale. Anche qui abbiamo una possibile ibridazione, ovvero il Dark Fantasy.


Andiamo a elencare i suoi sottogeneri più nello specifico, cercando di carpire le loro caratteristiche.


HIGH FANTASY (o EPIC FANTASY)

L’High Fantasy è ambientato in genere in un mondo fittizio e “secondario”, con la sua storia e le sue leggi fisiche. Gli elementi tipici sono la lotta tra bene e male in un Medioevo romanticizzato, ove esistono regni incantati, maghi, fate, elfi, ed eroi che vivono epiche avventure nel loro viaggio verso un obiettivo. I conflitti sono spesso macroscopici e coinvolgono l'intero mondo Immaginario.

Tipologia di Fantasy che si ispira parzialmente alla mitologia norrena.


Il padre indiscusso di questo sottogenere è J.R.R. Tolkien, con Il Signore degli Anelli. Un altro esempio è la saga di Geralt di Rivia di Andrzej Sapkowski.


Un sottogenere ulteriore è l’High Fantasy storico, che combina il Fantasy storico, con quest’ultimo. L’ambientazione e le vicende sono basate sulla storia e su eventi storici realmente accaduti. Ad esempio la trilogia di Merlino scritta da Mary Stuart, basata su fatti veri e leggende.


LOW FANTASY

Nel Low Fantasy gli eventi magici si vanno a verificare in un mondo simile al nostro – l’esatto opposto dell’High Fantasy – e per questa ragione non viene dato molto peso alla magia o al sovrannaturale, favorendo un’atmosfera realistica, cinica e più portata al Dark Fantasy. Non vi è una chiara dicotomia tra bene e male. Non esistono perciò il male assoluto e il bene assoluto.

L’archetipo più comune è quello di un’ambientazione quasi storica in cui i protagonisti non hanno una chiara iniziativa morale e potrebbero essere morbosi, guidati da un passato turbolento o da un difetto caratteriale. I protagonisti possono essere anche antieroi, complessi e composti da infinite sfumature di grigio, più realistici.

Il genere di scrittura Sword and Sorcery è quello che viene più spesso associato al Low Fantasy.


A metà tra Hight e Low Fantasy c’è la saga di Harry Potter, di J.K. Rowling.


REALISMO MAGICO

I caratteri del genere fantastico appaiono in un contesto altrimenti realistico. Il soprannaturale emerge insospettato nella vita di tutti i giorni. L’elemento magico in genere può essere intuito ma non è mai spiegato


Un esempio è Cent’anni di solitudine di Gabriel Garcia Màrquez.


DARK FANTASY

Il Dark Fantasy è un sottogenere molto sfaccettato, che unisce tratti tipici del genere con quelli dell’Orrore, ma può anche essere utilizzato per definire delle opere Fantasy che abbiano uno scenario particolarmente oscuro, che trasmetta paura e inquietudine.

Può essere definito così anche un Horror soprannaturale ambientato parzialmente o completamente in un universo immaginario. Rispetto a un Horror, le creature sovrannaturali possono avere delle motivazioni umane. Come possiamo vedere in Lovecraft, a volte queste creature non provengono dal folclore occidentale, ma hanno anche origine da miti ancestrali.

Ci sono ulteriori casi però in cui il Dark Fantasy si può svolgere in ambientazioni più classiche del sottogenere Sword and Sorcery o High Fantasy ed essere ambientato o meno in un mondo fantastico. L'eroe può essere schierato dalla parte del male, ad esempio, o risultare debole di fronte alle minacce del mondo spaventoso che gli si para davanti.


Un esempio di Dark Fantasy italiano è Ballata di fango e ossa di Maurizio Ferrero.

Sul sito web di Scripta trovate leggibile gratuitamente, tra l’altro, Malekit, di Luca Mortali, nel caso voleste farvi direttamente un’idea su questo sottogenere.


GOTHIC FANTASY

Il Gothic Fantasy è un sottogenere che combina al Fantasy la Gothic Fiction, rendendo quindi il racconto più tetro, inquietante, sanguinoso e in generale ombroso. Esso racchiude in sé gli elementi chiave della Gothic Fiction e del Gothic Horror, aggiungendo la magia o elementi fantastici.


La scrittrice statunitense, del Novecento, Gertrude Barrows Bennett ne è considerata la fondatrice.


GASLAMP FANTASY (o GASLIGHT FANTASY)

È un sottogenere ibrido tra Fantasy e romanzo storico, in genere con un’impostazione Vittoriana o Edwardiana – da non confondere con lo Steampunk che ha tratti più scientifici e ucronistici, si differenzia anche dal Fantasy puro. Al suo interno ritroviamo tropi, temi e personaggi della letteratura Gotica. Composto da tratti orrorifici e romantici, vuole creare forti emozioni nel lettore. Il Gaslamp potrebbe essere un modo di modernizzare il romanzo Gotico.


Una reference classica per questo sottogenere è spesso Dracula di Bram Stoker.


FANTASY MEDIEVALE (o MEDIEVAL FANTASY)

Le storie vengono ambientate principalmente in un mondo immaginario medievaleggiante, in cui sono presenti elementi tipici di quell’epoca quali castelli, re, regine e cavalieri. Molto spesso tende al Dark Fantasy, ispirato perlopiù dall’atmosfera di guerra e distruzione che caratterizza quest’epoca buia.


GRIMDARK

Si tratta di una tipologia di fiction caratterizzata da uno stile distopico, amorale o violento.

Il nome è ispirato al gioco da tavolo strategico Warhammer 40,000: descritto perfettamente dalla frase “Nella cupa oscurità del lontano futuro c'è solo la guerra.” (tradotto da: “In the grim darkness of the far future there is only war”).

Viene addirittura definito un approccio “anti-Tolkien” alla scrittura Fantasy, perciò fortemente contrastante con l’High Fantasy.


Un esempio importante di Grimdark lo abbiamo con la serie Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin.


FANTASY UMORISTICO

Sottogenere del Fantasy con chiari tratti umoristici. Spesso può anche parodizzare la stessa essenza del genere e altre opere famose, con giochi di parole o scene comiche.


Un esempio può essere Buona Apocalisse a tutti! scritto a quattro mani da Neil Gaiman e Terry Pratchett.

Abbiamo inoltre un esempio televisivo con Strega per amore.


BIZARRO FICTION

Genere letterario i cui elementi dominanti sono l’assurdo, la satira, il grottesco e il surrealismo che si fa reale. La Bizarro Fiction mischia Fantasy, Horror e Fantascienza in proporzioni variabili.


Le maggiori ispirazioni letterarie provengono da persone come Franz Kafka, Lewis Carroll e Douglas Adams.

Esempio letterario è La casa sulle sabbie mobili di Carlton Mellick III.


NEW WEIRD

Sottogenere peculiare, sviluppatosi negli anni Novanta, che acquisisce carattere dagli elementi del Fantasy, come la magia, che vengono mischiati a quelli Fantascientifici, come la tecnologia futuristica o retro futuristica, e a quelli dell’Orrore. Sulla base di questi, il racconto ha una propensione ad “abbandonarsi al bizzarro”: con creature e ambientazioni originali e strane – come a rigettare i cliché del Fantasy –, con grande attenzione alla verosimiglianza e la coerenza e con l’utilizzo di contenuti allegorici e di tipo socio-politico filosofico.


Le sue origini si trovano in alcune opere di H.P. Lovecraft, Lord Dunsany e Edwin A. Abbott, oltre che in un vasto movimento d’opinione anti-Tolkieniano.


HEROIC FANTASY (o SWORD AND SORCERY)

Lo Sword and Sorcery, letteralmente Spada e Stregoneria, detto anche Fantasy eroico è un sottogenere che vede un protagonista dalla morale ambigua e avversari di natura spesso sovrannaturale, talvolta con l’inserimento di elementi romantici. È ricco di azione, con ritmi narrativi veloci e atmosfere spesso esotiche. I protagonisti sono uno o più “eroi”. I conflitti inscenati sono di portata ristretta e più personali – cozzando con la macroscopicità dell’High Fantasy.


Esempio famoso è Conan il barbaro di Rober Ervin Howard.


FANTASY MITICO

Tipologia di Fantasy che si ispira ai Tropi, ai temi e ai simboli del Mito, della Leggenda, del Folclore e della Fiaba. È spesso sovrapposto all’Urban Fantasy, ma comprende in realtà anche opere contemporanee che non rientrano in quest’ultimo sottogenere: ovvero ad opere che spesso attraversano il divario tra “Literary Fiction” e Fantasy.

Può quindi essere liberamente ispirato alla mitologia e usare Archetipi, in contrasto con la “mitopoiesi” ovvero la tendenza ad inventare favole o miti.


FANTASY MITOLOGICO

Sottogenere che tratta storie che abbiano al centro la Mitologia, specialmente quella Medievale. I personaggi sono ispirati a leggende famose o meno. Le più utilizzate sono le varie storie medievali e il Ragnarǫk, a causa dell’ambientazione eroica che si va a concentrare su un protagonista o una fazione. Si possono individuare molti punti in accordo con il Fantasy orientale, in particolare quello giapponese.


Indubbiamente abbiamo come esempio Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo di Rick Riordan.


FANTASY FIABESCO

Un ramo del Fantasy caratterizzato dall’utilizzo di figure e ambientazioni folcloristiche. Il genere include anche le fiabe moderne che sfruttano i motivi delle fiabe classiche. È facilmente sviluppabile e può evolversi come High Fantasy, Fantasy storico o Fantasy contemporaneo.


Uno scrittore prolifico in questo genere era Giambattista Basile che ha scritto molte fiabe nel Pentamerone.

Una fiaba moderna come Lo Hobbit di J.R.R. Tolkien fa anch’essa parte di questo filone.


FANTASY STORICO

Il Fantasy storico può essere associato facilmente al romanzo storico (o il Cappa e Spada). La storia è narrata in un ambiente storico ben preciso, ma con elementi fantasy quali la magia o creature mitologiche, spesso celate agli occhi di tutti perché la storia vera non venga intaccata.

Può sfociare nell’Ucronia, ovvero in un mondo alternativo creatosi a un certo punto della storia a causa di eventi differenti da quelli che conosciamo.

In alcuni casi la storia può anche svolgersi in un mondo secondario nel quale sono riconoscibili eventi e luoghi del nostro passato.

Ne esiste anche la versione cinese, definita Xianxia, influenzato da mitologia cinese, taoismo, arti marziali cinesi, medicina tradizionale cinese, religione popolare cinese e così via.


MED-FANTASY

La principale caratteristica di questo tipo di Fantasy è l’ambientazione mediterranea.

La concezione originaria voleva creare una possibile “via mediterranea” alternativa alla “via nordica” tolkieniana. In questa tipologia di romanzi, di ambientazione temporale o passata o futura, lo scenario rappresentato è quello del bacino del Mediterraneo e la mitologia dei popoli legati proprio da questo mare.


Le origini probabilmente si possono ritrovare in Rasna – La saga del popolo etrusco di Mariangela Cerrino.

Uno dei libri legati a questo genere è Pan di Francesco Dimitri.

SPAGHETTI FANTASY

Prende ispirazione dal genere cinematografico “Spaghetti-Western” (degli anni Sessanta), rappresentato appieno dal regista Sergio Leone. Un miscuglio di Fantasy storico, Heroic Fantasy e Fantasy umoristico.

Vuole richiamare a sé le cronache e leggende del Medioevo italiano, ispirandosi a poeti e letterati quali Boiardo, Ariosto e Tasso e sperimentando molto con la lingua italiana. È un genere di evasione piuttosto recente, che vuol essere politicamente scorretto, spesso volgare e cruento.


Un esempio è la raccolta Zappa & Spada pubblicata da Acheron Books.


HARD FANTASY

Definisce una storia Fantasy che vede la magia in termini scientifici. Cerca di dare una logica su come le cose “funzionano” a tutti gli effetti nel mondo immaginario, per renderlo il più razionale possibile.

Si differenzia dal Light Fantasy, che ha una visione più “leggera” degli aspetti magici e sovrannaturali della categoria.



SCIENCE FANTASY

Si tratta di un filone ibrido del Fantasy e della Fantascienza che rende l’impossibile plausibile, dona quindi una sfumatura di realismo alle cose che nel mondo reale non potrebbero accadere.

Alcuni pensano che sia un romanzo fantascientifico che presenta degli elementi fantastici, come sfumature magiche e fantastiche che la fantascienza non ha. Per esempio: una macchina che fa diventare invisibili fa parte della Fantascienza, mentre un anello che rende invisibili è parte dello Science Fantasy. Tuttavia entrambi i macro-generi possono utilizzare mondi immaginari, creature intelligenti non umane (nello Science Fantasy di solito derivanti dai miti) e mostri.


Un esempio importante è la serie di Star Trek.


SUPEREROISTICO (o SUPERHERO FICTION)

Sottogenere derivato dall’Hard Fantasy e dalla Soft Science Fiction, caratterizzato da protagonisti che combattono il crimine con i loro superpoteri (Supereroi), capacità peculiari, alle quali solitamente viene dato un senso logico. Gli antagonisti spesso sono al loro stesso livello (lotta tra pari) e vengono chiamati Supercattivi.


Un genere che ha fatto grande successo specialmente nell’ambito dei fumetti.


PORTAL FANTASY

Un tipo di Fantasy in cui i protagonisti attraversano un portale – che può essere una porta fisica o magica – per ritrovarsi in un mondo immaginario. La porta non è necessariamente una “porta”, ma può anche trattarsi di un oggetto: un armadio o un libro.


Alcuni esempi possono essere La storia infinita di Michael Ende e Le Cronache di Narnia di C.S. Lewis.


FANTASY CONTEMPORANEO

Un sottogenere che mescola Fantascienza e Fantasy, solitamente ambientato nell’epoca moderna, che trova le sue radici nel mondo reale. Le creature fatate o mitologiche vivono in un centro urbano o in un ambiente contemporaneo, possedendo un livello tecnolgico pari (o superiore) a quello degli esseri umani. Magia e tecnologia si fondono.

Può trovare numerose varianti:

  • La magia e le creature magiche sono sempre esistite, ma sono state allontanate dagli umani.

  • Le creature fatate compaiono all’improvviso e possono avere un’evoluzione tecnologica anche più importante di quella terrestre.

  • Tutto ciò che è magico appartiene a un mondo secondario, che però comunica con il nostro.


Esempi molto famosi sono Shadow Hunters di Cassandra Clare e Artemis Fowl di Eoin Colfer.


URBAN FANTASY

L’Urban Fantasy è un sottogenere del Fantasy riconoscibile dal fatto che trova luogo in ambienti urbani. Perciò, ha un legame con il Fantasy contemporaneo, ma se ne distacca perché non ha limiti temporali.

Consiste perlopiù in racconti magici e storie ambientate nell’epoca contemporanea, nel mondo reale – in opposizione all’High Fantasy che viene ambientato in paesaggi immaginari.

Può anche riferirsi a “versioni moderne” dei classici mondi fantasy. La magia e le creature sovrannaturali possono essere socialmente accettate, o celate agli occhi di tutti.


Appartengono al genere serie tv come Streghe o Supernatural.


ELFPUNK

Un sottogenere dell’Urban Fantasy che consiste in racconti nei quali fate ed elfi vengono spostati da ambienti rurali e folcloristici ad ambienti urbani e moderni. In sostanza si differenzia dal precedente per la forte presenza di fate, elfi e tradizione. Può però anche comprendere creature completamente inventate.


L’Elfpunk più famoso è Tithe di Holly Black.

BANGSIAN FANTASY

Frammento del Fantasy contemporaneo che va ad ambientare la trama in parte o del tutto dopo la fine della vita. Spesso ci si ritrova nell’Ade – luogo neutro – oppure nell’Inferno – luogo cattivo – o nel Paradiso – luogo buono. Gli ultimi due possono variare in base alla religione di riferimento.

Altra caratteristica è l’inesistenza di personaggi fittizi. Nel Bangsian ritroviamo figure mitologiche e personaggi storici.


Il sottogenere nasce dal nome di John Kendrick Bangs, scrittore della serie di racconti Associated Shades, che tratta di ciò che avviene nel dopo-vita di vari personaggi famosi morti. Anche se il suo più grande predecessore è sicuramente Dante Alighieri con la Divina commedia.


MONDO PERDUTO

Un sottogenere, ricorrente nella letteratura di età vittoriana, che riguarda la scoperta di un luogo remoto e inesplorato rimasto “fuori dal tempo”. Esso conserva straordinarie caratteristiche arcaiche e anacronistiche, possono viverci dinosauri, rettili o mostri gigantesti.


Chiari esempi sono Viaggio al centro della Terra di Jules Verne e il film King Kong.


JUVENILE FANTASY (FANTASY PER RAGAZZI)

Con queste parole si indica quel sottogenere di Fantasy che si trova nelle opere di narrativa per ragazzi: fantasia per giovani lettori.

Il genere ha radici in racconti popolari come possono essere le fiabe di Esopo, inizialmente non adatte ai bambini.


Opere che hanno influenzato il genere sono Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll, Il meraviglioso mago di oz di Frank Baum, Lo Hobbit di J.R.R. Tolkien, e anche Le cronache di Narnia di George C.S. Lewis.


STORIA DI FANTASMI

Si tratta di una qualsiasi opera di finzione o dramma che includa un fantasma, o che assuma come premessa che i fantasmi esistono. Lo spirito può apparire spontaneamente o evocato dalla magia. Di solito è quello di una persona defunta, a volte di una persona mai nata, oppure si può parlare anche di una “infestazione”, o di una presenza demoniaca legata a un luogo, un edificio, o una persona nello specifico. Troviamo le origini del genere addirittura in Omero, o in Shakespeare.

Spesso sono racconti destinati a spaventare il lettore, ma possono anche avere altri scopi, dalla commedia ai racconti morali.

La versione delle storie di fantasmi giapponese si chiama Kwaidan (o Kaidan), caratterizzati da fantasmi che spesso tornano per vendicare le crudeltà subite in vita, tormentando certi individui.


Sono sicuramente Kwaidan i film The Ring e Ju-On The Grudge.


PARANORMAL FANTASY (O FANTASY ROMANTICO)

In questo sottogenere del Fantasy contemporaneo abbiamo un’ambientazione nel mondo reale, generalmente nella nostra epoca. È caratterizzato dalla presenza di creature paranormali ed esoteriche: vampiri, angeli, diavoli, licantropi, mutaforma, streghe e fantasmi.

Esso si divide in due filoni:

  • Nella sua forma più commerciale esso è legato al romanzo rosa e al fantasy romantico, andando a focalizzare l’attenzione sulle storie d’amore.

  • Nella forma meno commerciale invece si avvicina di più all’Horror e al Dark Fantasy, focalizzando così l’attenzione sugli elementi esoterici e occulti, generando atmosfere oscure e tetre, pur non rinunciando alle storie d’amore che rimangono importanti per la trama.


Un esempio conosciuto del primo filone è Twilight di Stephenie Meyer.

Del secondo filone abbiamo invece Quando il diavolo ti accarezza di Luca Tarenzi.


FANTA-ECOLOGICO (ROMANZO FANTA-ECOLOGICO)

Tipologia di racconti dagli spiccati toni Fantasy e sovrannaturali, ma che ricorre anche a elementi del mondo naturale. Può avere un protagonista “ecologico” o trattare tematiche relative ai problemi ambientali e molto altro. Spesso si tratta di romanzi di avventura per ragazzi. I temi più comuni sono il rispetto per gli altri, l’equilibrio della vita, il contare sulle proprie forze per affrontare le difficoltà, l’ambiente, il male dell’avarizia e della corruzione, infine l’apparenza contro la realtà.


Un esempio è Clorofilla dal cielo blu di Bianca Pitzorno, oppure Lorax il libro per bambini del Dr. Seuss.

Allo stesso genere appartengono molti dei film di Hayao Miyazaki.


 

Conoscete altri sottogeneri del Fantasy?

Scrivetemeli in un commento qua sotto e li aggiungerò al post.

Post recenti

Mostra tutti

2 commentaires


Niky Esposito
Niky Esposito
28 juin 2022

Ma che bello questo post Maggie 😍 non conoscevo tutti questi sottogeneri, sono davvero tantissimi 😮 spero di aver capito dove collocare quello che sto abbozzando ☺

J'aime
Maggie
Maggie
28 juin 2022
En réponse à

Ora sono curiosa! Che tipo di fantasy è il tuo? Hai scoperto a quale sottogenere ricollegarne le caratteristiche? 👀

J'aime
bottom of page